E' l'abito da sposa perfetto? Quelle emozioni e sensazioni che lo confermano


La scelta di un abito da sposa si rivela una vera e propria missione, a partire dall’informarsi in siti e riviste specializzati, fino alle fatidiche prove in atelier, debitamente consigliate ed aiutate nella (veramente) difficile decisione.

Il dubbio costante, in tutto questo, resta nella consapevolezza di sapere se è l’abito da sposa perfetto, quello su cui riversa tutto il romanticismo del giorno più bello.

Ma le sensazioni e le emozioni che si hanno nell’indossarlo, beh, quelle vi sono e si rivelano la prova inconfutabile della decisione ideale e che quello è proprio il vestito da sposa desiderato.

I format Real Time su Kleinfeld hanno sottolineato spesso questo aspetto, ossia che l’emozione, nell’indossare il perfetto abito da sposa, suscita lacrime di gioia e di commozione: non è la regola e non è detto che accada, ma se avviene, non ci devono essere dubbi, ma solo conferme e giudizi positivi.

Allo stesso tempo, se indossando l’abito nuziale, ci si ammira e rimira sentendosi tanto a proprio agio quanto splendide, allora esso è perfetto per la sposa, un connubio di volumi, tessuti, tagli e dettagli che esaltano il proprio fisico femminile, rivelandone tutta la bellezza.

Ancora, tra le sensazioni indubbie, c’è il desiderio di indossarlo sempre, non volendolo mai togliere: è un sogno ad occhi aperti che si desidera sfoggiare ovunque, magari anche al lavoro od in casa. E’ per questo che, altra emozione positiva, è l’impazienza con cui si aspetta il momento per indossarlo, sia per il giorno più bello sia per le tanto sospirate nozze.

Infine, l’abito da sposa perfetto crea un desiderio irrefrenabile di raccontare a tutti com’è, anche nei singolo dettagli: qui, però, il rispetto della tradizione nuziale è primario, per cui è necessario mantenere il silenzio sull’esclusivo segreto. Allora…shh!

11 visualizzazioni0 commenti